Translate

SO' BIO: FONDOTINTA LUNGA TENUTA


Salve a tutti, finalmente torno a parlarvi di un fondotinta ecobio, sono la mia passione e sono sempre alla ricerca di quello perfetto, che per me concilia con qualcosa che uniformi ma che non sia mai troppo visibile sulla pelle.
Il 20 settembre mi sono recata a Perugia per l'inaugurazione della Biprofumeria Thymiama (finalmente anche in Umbria un negozio bio!) e consigliata da Alessandra (la ragazza che gestisce lo store, questa la pagina facebook, clicca qui) ho voluto provare direttamente in negozio questo fondotinta. Ero piuttosto scettica, in quanto la so bio, a parte la bb cream al latte d'asina che però strada facendo ho abbandonato perché ho provato fondi migliori, non mi ha mai entusiasmata per quello che riguarda i prodotti decorativi concepiti per la base, ma, approfittando della presenza della truccatrice gli ho voluto dare una chance. Era una giornata molto calda e afosa e in effetti il fondo che avevo applicato (zao make up fondo compatto) mi aveva un po' lucidata la pelle, così ho pensato che uno più secco potesse fare al caso mio almeno durante le temperature calde. 
Il fondo costa circa 13,79€  per 30 ml di prodotto e sono presenti in tutto 3 colori. E' un prodotto certificato ECOCERT e ha una SPF 15, che mi è tornato molto utile durante il periodo in cui di notte ho usato la crema di fitocose all'acido glicolico (ne ho parlato QUI).
Il Packaging è carino, un tubetto morbido con pompetta finale protetta da tappino, preferisco i tubetti rigidi, ma si riesce a prelevare comunque il prodotto in modo abbastanza confortevole. 
La TEXTURE è cremosa ma molto densa, con un pizzico di prodotto di riesce a coprire viso e collo.
Il colore che ho scelto io è il più chiaro, ovvero il n.02 ROSE DISCRET. Il nome trae un po' in inganno perché io ci vedo una punta di giallo, ma è comunque adatto anche per i sottotoni rosa e i neutri. E' molto molto chiaro, infatti sono costretta a scaldarlo con un bel po' di terra, rispetto alla bb cream classica non si ossida molto, quindi il colore rimane abbastanza fedele a quello che si vede appena steso.
La COPERTURA per me è MEDIO ALTA, copre benissimo le discromie, macchie, evito però di usarlo come correttore perché mi si deposita sulle pieghette del viso. Ovviamente cambia molto se lo si stende con le mani oppure con un pennello, nel primo caso diventa molto più leggero.
Il FINISH è mat, senza però essere cipriato, appena steso sembra leggermente luminoso ma poi si assorbevelocemente e diventa un semi matt.

La DURATA è medio alta, ovviamente calcolate che io faccio sempre e solo i paragoni con i fondi eco bio o naturali, non uso mai i siliconici, che ovviamente hanno durate ben più alte. Nel mio caso messo la mattina intorno alle 9, la sera alle 20 era ancora presente, solo leggermente attenuato, ma io non ho una pelle che si lucida e sudo poco.
inci
Immagine ANTHEMIS NOBILIS FLOWER WATER* (coprente / condizionante cutaneo)
Immagine AQUA (solvente)
Immagine DICAPRYLYL ETHER (additivo)
Immagine DICAPRYLYL CARBONATE (emolliente / condizionante cutaneo)
Immagine COCO-CAPRYLATE/CAPRATE (emolliente)
Immagine POLYGLYCERYL-3 DIISOSTEARATE (emulsionante)
Immagine HYDROGENATED CASTOR OIL (emolliente / emulsionante / tensioattivo / viscosizzante)
Immagine ACACIA DECURRENS/JOJOBA/SUNFLOWER SEED WAX/POLYGLYCERYL-3 ESTERS (emolliente)
Immagine LAUROYL LYSINE (viscosizzante)
Immagine TALC (assorbente)
Immagine PARFUM 
Immagine MAGNESIUM SULFATE (viscosizzante)
Immagine SODIUM CHLORIDE (viscosizzante)
Immagine ALUMINUM HYDROXIDE (emolliente / umettante / viscosizzante)
Immagine SODIUM LEVULINATE (condizionante cutaneo)
Immagine IRIS GERMANICA ROOT* (condizionante cutaneo)
Immagine ORYZA SATIVA HULL POWDER* (abrasivo)
Immagine TRIHYDROXYSTEARIN (emolliente / solvente / viscosizzante)
Immagine SODIUM BENZOATE (preservante)
Immagine GLYCERYL CAPRYLATE (emolliente / emulsionante)
Immagine GLYCERYL UNDECYLENATE (emolliente / emulsionante / condizionante cutaneo)
Immagine GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
Immagine SODIUM LAUROYL GLUTAMATE (antistatico / tensioattivo)
Immagine SILICA (abrasivo / assorbente / opacizzante / viscosizzante)
Immagine LYSINE (antistatico)
Immagine LACTIC ACID (agente tampone / umettante)
Immagine MAGNESIUM CHLORIDE (additivo)
Immagine GERANIOL (allergene del profumo / additivo)
Immagine TOCOPHEROL (antiossidante)
Immagine CITRONELLOL (allergene del profumo / additivo)

+/- : 
Immagine CI 77891 (colorante cosmetico)
Immagine CI 77492 (colorante cosmetico)
Immagine CI 77491 (colorante cosmetico)
Immagine MICA (opacizzante)
Immagine CI 77499 (colorante cosmetico)
CONSIDERAZIONI:
Non è un fondotinta che potrei utilizzare tutti i giorni, ho infatti notato che nelle giornate più fredde tendeva ad evidenziarmi le pellicine e le rughe di espressione, ma se fa caldo l'ho trovato piacevole anche sulla mia pelle secca in superficie, ma devo stare attentissima ad idratare bene la base e a mettere solo un pizzico di prodotto. 
La stesura non è molto confortevole, si asciuga molto velocemente e va lavorato subito. Anche quando uso le mani, per omogenizzare il tutto, ci picchetto sopra una spugnetta in lattice pulita.
La sua resa e la sua coprenza cambiano molto a seconda del metodo che scegliamo di utilizzare per applicarlo.
Applicato con le mani abbiamo un finish più naturale, meno coprenza e quindi più adatto per le giornate calde e per il giorno in generale, perché diventa meno visibile. Applicato con un pennello duo fibre invece aumenta la coprenza senza però essere troppo pastoso ed evidente, ecco questa è l'applicazione che preferisco, mentre con un pennello con setole dense e fitte bisogna stare attente, perché l'effetto mascherone è in agguato.
Sicuramente il segreto è applicare una minima quantità, se si esagera diventa davvero brutto, perché è troppo visibile e fa un po' di "pastone".
Ecco la prova fotografica, ho aggiunto sopra un po' di cipria :-)
perdonate lo sguardo languido :-D

Non l'ho usato costantemente tutti i giorni per cui non so dirvi se peggiora le imperfezioni, nel mio caso non ho visto nulla di particolare.
Ricapitolando direi che è un prodotto che consiglio sicuramente alle pelli grasse e a quelle miste grasse, per chi ha una pelle secca è utilizzabile solo d'estate oppure in inverno ma è necessario andare ad idratare bene la base.
Ho avuto il piacere di poter usare un campione del primer della 100% pure (grazie alla mia amica Monica, baci baci :-) e devo dire che con questo prodotto messo come base, il prodotto scorre sul viso con molta più facilità e mi secca decisamente meno, ovviamente da evitare con i primer opacizzanti per chi ha una pelle arida.
E' un prodotto che nel mio caso metto tra i "NI" cioè promosso con qualche riserva, perché è indiscutibile che tende ad evidenziarmi un po' le pellicine, ma nelle giornate calde l'ho apprezzato, e con un primer migliora decisamente, aggiungo inoltre che il colore 02 è davvero troppo troppo chiaro, sbianca tantissimo, quindi lo consiglio solo alle porcellane.
Prodotto che comunque trovo più adatto alle pelli giovani che non a quelle mature, dove vanno decisamente meglio i fondi cremosi e più morbidi.
p.s. Appena arriverà il freddo tornerò ad aggiornare il post se noterò delle differenze.

VOTO FINALE 7 :-)

Nessun commento