Powered by Blogger.

Translate

LIQUIDFLORA: FONDOTINTA COMPATTO



Bene ragazzi finalmente posso parlarvi di un altro fondotinta, lo ammetto oggi ho sistemato il tavolino dei trucchi e avrò al massimo 10 ombretti in refill e 2 palette, ma sono piena di fondotinta!! :-) Ho approfittato della meravigliosa scatola in cui erano contenuti i regalini che ho vinto da Thymiama a Perugia, per metterli tutti in fila, una goduria per una appassionata come me :-)
Torniamo a noi, ho acquistato questo fondotinta dal sito di Vecchia Bottega (sito in cui acquisto da tempo, assolutamente consigliato, veloci e generosi con i capioncini) al costo di €18,00 per 9,0 gr di prodotto, PAO 12M.
LiquidFlora dà la possibilità di acquistare solo i refill, e a questo giro ne ho approfittato, perché avevo già a disposizione il contenitore, grazie ad un regalo di un'amica che aveva terminato la cipria sempre liquidflora (si la cipria e il fondo hanno la stessa dimensione). I contenitori di questo brand sono realizzati in Bioplastica Vegetale, una sostanza che assomiglia come resistenza alla plastica normale, ma che invece è realizzata con materie prime di origine rinnovabile, come  mais, piante e cellulosa. Ho molta simpatia per Liquidflora, è un brand interamente italiano che dispone di molte certificazioni, ovvero ICEA che garantisce appunto che si tratta di un cosmetico ecobiologico, la certificazione LAV che attesta che il brand non contribuisce alla sperimentazione animale, VEGAN OK che garantisce il non utilizzo di ingredienti di derivazione animale, preciso però che questo fondotinta e anche il correttore sono gli unici prodotti che non hanno questa certificazione perché contengono cera d'api, ma apprendo dal loro sito (clicca qui) che stanno lavorando per la sua sostituzione, e infine la certificazione FSC che garantisce che gli involucri di cartone provengono da foreste controllate.
PACKAGING:
Il refill viene venduto all'interno di un astuccino in cartone, che purtroppo non garantisce al prodotto una chiusura ermetica tale da preservarlo nel modo corretto a lungo, per questo se non avete a disposizione la trousse vi consiglio come primo acquisto di prendere il prodotto completo, è pur vero che la cialda è fatta in metallo, quindi se avete una palette vuota (come la z palette)  abbastanza capiente, questa vi aderirà senza la necessità di comprare un dischetto metallico.

Con la confezione eccolo qua




I COLORI a disposizione sono molti, è uno dei punti forza di liquidflora, esistono finalmente anche colori pensati per chi ha un sottotono rosato (e chi ha un sottotono freddo sa quanto è difficile trovare fondotinta bio che non viri troppo al giallo!) nel mio caso ho scelto il n.02 che è adatto alle carnagioni chiare rosate o chiare olivastre, in sostanza si tratta di un color neutro che a mio avviso di adatta a tutti gli incarnati molto chiari ma non eccessivamente caldi. Nel mio caso forse è un pelino troppo chiaro, ma il n.03 mi sembrava troppo caldo (vedremo in futuro se avrò la possibilità di swhatcharlo dal vivo). Il colore infatti, rispetto al n.02 del fondo liquido (ne ho parlato qui) non si ossida e rimane abbastanza fedele a quello appena steso.



La TEXTURE è cremosa, molto confortevole, se non lo si utilizza tutti i giorni, all'inizio apparirà un po' duro, ma basta una pennellata in più che il problema si risolve. Ricorda il boho compatto, forse questo è leggermente meno cremoso. Per stenderlo io amo usare un pennello a setole sintetiche fitte, adoro usare quello a lingua di gatto della Real Tecquinques il "Face expert brush", oppure il mio amato pennello di Sigma l'F82



La COPERTURA va da MEDIA a ALTA, è un fondotinta altamente modulabile, ma basta una sola passata per coprire discromie e imperfezioni, è davvero eccellente perché pur coprendo lascia il viso con un aspetto molto naturale.

DURATA: ALTA! Steso la mattina per 6 ore rimane intatto, con una buona cipria, anche 8 ore non si sposta.
FINISH: MAT o meglio SATINATO, infatti non perde di quella giusta luminosità che a mio avviso un fondo dovrebbe sempre avere,  in sostanza anche chi ha la pelle in superficie secca come la mia, non invecchia il volto, al contrario omogeneizza l'incarnato e lo rende perfetto. Io amo passarci una spolverata di cipria, ma chi ha una pelle secca credo che non sia necessario.

INCI: preso dal forum di SaiCosaTiSpalmi
Immagine OLIVE OIL DECYL ESTERS (emolliente)
Immagine SILICA (abrasivo/assorbente/opacizzante/viscosizzante)
Immagine ZEA MAYS STACH (antistatico/emolliente/solvente/viscosizzante/abrasivo/legante/vegetale)
Immagine SUNFLOWER OIL DECYL ESTERS (emolliente) *
Immagine COPERNICIA CERIFERA CERA (emolliente/filmante)
Immagine CERA ALBA (emolliente/emulsionante/filmante)
Immagine HYDROGENATED OLIVE OIL STEARYL ESTERS (stabilizzante delle emulsioni/condizionante capelli)
Immagine SQUALENE (antistatico/emolliente)
Immagine OLEIC/LINOLEIC/LINOLENIC POLYGLICERIDES (legante/emolliente/stabilizzante emulsioni/tensioattivo/additivo reologico)
Immagine SQUALANE (emolliente)
Immagine TOCOPHEROL (antiossidante)
Immagine HYALURONIC ACID (BIOTEC) (antistatico/umettante)
Immagine HYDROLYZED GLYCOSAMINOGLYCANS (umettante/condizionante per capelli/condizionante cutaneo)
Immagine ALOE BARBADENSIS LEAF EXTRACT (emolliente)
Immagine GLYCERIN (denaturante/umettante/solvente)
Immagine AQUA (solvente)
Immagine PARFUM
Immagine LINALOOL (allergene del profumo)

+/- MAY CONTAIN:
Immagine CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE) (colorante cosmetico)
Immagine CI 77491 (IRON OXIDES) (colorante cosmetico)
Immagine CI 77492 (IRON OXIDES) (colorante cosmetico)
Immagine CI 77499 (IRON OXIDES) (colorante cosmetico)
Immagine CI 77510 (FERRIC FERROCYANIDE) (colorante cosmetico)
Immagine CI 77007 (ULTRAMARINES) (colorante cosmetico)
Immagine CI 77742 (MANGANESE VIOLET) (colorante cosmetico)


Ipoallergenico, Nichel tested, Dermatologicamente testato, Senza glutine, Senza talco, Senza profumo, Conservante alimentare.





CONSIDERAZIONI: Ragazze per me siamo vicine alla perfezione ehehehe.

MI PIACE:
  • LA COPRENZA MODULABILE, quando uso questo fondotinta, il correttore lo applico soltanto sulle occhiaie
  • IL FINISH MAT senza essere cipriato, quindi mantiene quella giusta luminosità che lo rende adatto anche a chi non ha più una pelle giovane
  • che non segna il viso, non si deposita sulle rughe di espressione
  • Che rimane MOLTO NATURALE sul viso, non dà affatto un aspetto artificioso al volto
  • Che LA STESURA E' CONFORTEVOLE, non necessita di particolare attenzione, in un attimo omogeneizza l'incarnato senza difficoltà
  • non evidenzia i pori dilatati, inestetismo di cui purtroppo soffro, non posso certo dire che li mimetizzi, ma distendendo i tratti, questi vengono leggermente mascherati.
NON MI PIACE
  • In verità non c'è nulla che non mi piaccia, forse l'unico appunto è che la formulazione è abbastanza ricca e quindi con un utilizzo giornaliero non vorrei che mi appesantisse la mia normale skin care, ma non posso dire di aver visto peggioramenti delle imperfezioni, la mia è solo una valutazione guardando l'INCI.
  • Altra cosa, ma proprio per essere pignoli, è che forse non lo consiglierei a chi ha una pelle molto ma molto arida, una secca\mista non avrà nessuna difficoltà, specifico questo perché con un clima molto freddo mi ha evidenziato qualche pellicina.

Aggiungo solo che abbinato al primer della 100% pure, diventa spettacolare, perché quel primer idrata davvero bene la pelle e quindi andando a distendere i tratti senza ingrassare la pelle,  i pori dilatati sono ancora più mimetizzati. (presto ve ne parlerò)
Differenze con il BOHO COMPATTO (leggi qui):
Fino ad ora il mio fondotinta preferito era il Boho Compatto, infatti, dopo aver provato questo, sono costretta ad abbassargli il voto :-). Il Boho infatti aveva  l'inconveniente che nelle giornate calde e senza una buona cipria opacizzante, mi tendeva un po' a lucidare la pelle, questo di LiquidFlora è confortevole come il boho, ma ha un finish più mat, e quindi non solo resiste più a lungo, ma nel mio caso non ho visto assolutamente nessuna lucidità da ritoccare durante la giornata, anzi a volte mi dimentico anche di metter su cipria. Forse per una pelle molto arida, in inverno in special modo, è meglio il boho.
Differenze con il LIQUIDFLORA LIQUIDO: Ne ho parlato qui
Rispetto al fondo liquido sempre di LiquidFlora , questo rimane più setoso, più morbido, molto più confortevole, l'altro lo trovavo un po' duro e per quanto continua ad essere un ottimo fondotinta, sentivo maggiormente la necessità di andare ad idratare il viso e dovevo stare attenta ad applicarne poco altrimenti era troppo visibile sul viso. Questo non fa nulla di tutto ciò, copre ma rimane naturale.

Consigliato??? Si, forse solo una pelle molto arida per la stagione invernale ha  bisogno di idratare maggiormente la base, ma per tutti gli altri tipi di pelle per me soddisfa.

VOTO FINALE 10 :-)



Nessun commento