Translate

EAU THERMALE JONZAC: BB COMPACT


Dopo le abbuffate natalizie oggi vi parlo della mia esperienza con la BB cream della Jonzac che ho acquistato dal sito BioveganShop (clicca qui) al costo di €19,75 per 12 gr di prodotto. Ha un PAO di 6 M ed è certificata ECOCERT, quindi siamo di fronte ad un prodotto ecobiologico, ovvero composto da ingredienti naturali e a basso impatto ambientale.
Pur non avendo grosse imperfezioni da coprire, adoro giocare con i prodotti per la base, anche quelli più coprenti, perché se è indiscutibile che la pelle è sempre meglio meglio lasciarla più libera possibile di respirare, è pur vero che l'impatto psicologico che un prodotto molto uniformante ha sulla mente è altrettanto efficace per il benessere generale quanto quello che sostengono le fredde e rigide teorie scientifiche, quindi ben venga chi si colora il viso.

La BB cream rispetto al fondotinta dovrebbe essere oltre che un prodotto decorativo, anche un vero e proprio trattamento per il viso, che in alcuni casi potrebbe sostituire la nostra crema giorno.
La Jonzac parla infatti di 5 azioni in 1, ovvero:

  1. Nasconde le imperfezioni
  2. Purifica, quindi aiuta ad eliminarle
  3. Protegge avendo un SPF50
  4. Illumina
  5. E' Anti- occhiaie, schiarisce lo sguardo.
Per quello che mi riguarda questo fondo è troppo asciutto per andare a sostituire una crema messa come base, perché, pur contenendo molti oli e cere, la texture è davvero molto densa e secca e, senza una buona idratazione, fa fatica a scorrere, forse dipende dall'alta quantità di ossido di Zinco in esso contenuta, che garantisce al prodotto anche un'alta protezione solare, ma senza andare ad idratare, su di me non funzionerebbe.

Il PACKAGING è pratico e ben fatto, si tratta di una scatolina di plastica rigida che si apre a scatto, all'interno troviamo, oltre alla cialda con il fondotinta, anche una spugnetta di lattice e un comodo specchietto.






Il COLORE che ho scelto io è il più chiaro ovvero il n.01LIGHT CLAIR, adatto agli incarnati chiari con sottotono caldo, ma non alle porcellane. Nelle foto sembra decisamente più scuro di quello che poi è una volta applicato sul viso, ma comunque non è un colore adatto alle diafane.
 La TEXTURE è densa, una crema molto compatta che si preleva con difficoltà con l'uso delle dita, serve o una spugnetta in lattice come quella in dotazione, oppure un pennello a setole sintetiche molto dense e fitte, quelli morbidi non prelevano bene il prodotto e si rischia di andarlo ad applicare in modo disomogeneo.




Come si denota dalle foto è davvero compatto, bisogna prelevare pochissimo prodotto alla volta o si rischia il mascherone. Ovviamente nelle foto ho esagerato con la quantità, ne serve molto meno.
LA COPRENZA è ALTA, questo è un fondo molto adatto a chi deve coprire molte imperfezioni, diciamo che il FINISH è abbastanza sofisticato e quindi non troppo naturale.
LA DURATA è eccellente, sulla mia tipologia di pelle che in inverno è mista- arida non necessita di cipria e mi dura tranquillamente tutto il giorno.

IL FINISH CIPRIATO, non perde completamente di luminosità ma sicuramente non è un fondo idratante e luminoso, assomiglia come consistenza a quella di un correttore occhiaie.

INCI Zinc Oxide, Ricinus Communis (Castor Seed) Oil*, Dicaprylyl Carbonate, Olus Oil (Vegetable Oil), Cera Alba (Beeswax)*, Cera Carnauba (Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax)*, Glyceryl Undecylenate, Glycerin, Jonzac Thermal Spring Aqua (Water), C12-16 Alcohols, Sodium Levulinate, Hydrogenated Vegetable Oil, Tocopherol, Sodium Benzoate, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Glyceryl Caprylate, Hydrogenated Lecithin, Palmitic Acid, Candelilla Cera (Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax), Aqua (Water). Può contenere: CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77492 (Iron Oxides), CI 77491 (Iron Oxides), CI 77499 (Iron Oxides).
*Proveniente da agricoltura biologica 
INCI: (PRESO DAL FORUM DI SAICOSATISPALMI)
Immagine ZINC OXIDE (Additivo)
Immagine RICINUS COMMUNIS (CASTOR SEED) OIL (emolliente)
Immagine DICAPRYLYL CARBONATE (emolliente / condizionante cutaneo)
Immagine OLUS OIL (VEGETABLE OIL) (emolliente)
Immagine CERA ALBA (BEESWAX) (emolliente / emulsionante / filmante)
Immagine CERA CARNAUBA (COPERNICIA CERIFERA WAX) (emolliente / filmante)
Immagine GLYCERYL UNDECYLENATE (emolliente / emulsionante / condizionante cutaneo)
Immagine GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
Immagine JONZAC THERMAL SPRING AQUA (WATER*) (solvente)
Immagine C12-16 ALCOHOLS (antistatico / emolliente / stabilizzante emulsioni / viscosizzante)
Immagine SODIUM LEVULINATE (condizionante cutaneo)
Immagine HYDROGENATED VEGETABLE OIL (emolliente)
Immagine TOCOPHEROL (antiossidante)
Immagine SODIUM BENZOATE (preservante)
Immagine HELIANTHUS ANNUUS (SUNFLOWER) SEED OIL (emolliente / vegetale)
Immagine GLYCERYL CAPRYLATE (emolliente / emulsionante)
Immagine HYDROGENATED LECITHIN (emulsionante)
Immagine PALMITIC ACID (emolliente / emulsionante)
Immagine CANDELILLA CERA (EUPHORBIA CERIFERA WAX) (emolliente / filmante)
Immagine AQUA* (solvente)

+/- May contain:
Immagine CI 77891 / TITANIUM DIOXIDE (colorante cosmetico / opacizzante)
Immagine CI 77492 (colorante cosmetico)
Immagine CI 77491 (colorante cosmetico)
Immagine CI 77499 (colorante cosmetico)

CONSIDERAZIONI:
Ho usato questo fondo per circa due mesi anche se in modo discontinuo e non è stato facile farmi un'opinione precisa. Sicuramente non è una BB Cream adatta a chi ha una pelle secca, mentre fa un discreto lavoro su una pelle mista e grassa, perché opacizza bene e tiene a bada la lucidità nella zona T. Ho provato ad applicarlo usando sia un kabuki a setole dense e fitte, sia la spugnetta in lattice data in dotazione, e il risultato migliore si ottiene con la seconda, perché si riesce a dosare meglio il prodotto e il finish è decisamente più naturale. Il composto di assorbe subito e aderisce alla pelle in un attimo, quando lo uso idrato maggiormente la base altrimenti tende ad evidenziarmi i lati secchi del viso e soprattutto mi evidenzia i pori dilatati che è il difetto maggiore che gli riscontro. Non è stato amore al primo utilizzo, ho notato che su di me funziona decisamente meglio durante la stagione mite rispetto a  quella invernale, dove la mia pelle sente l'esigenza di un composto più morbido. Inoltre con le temperature basse ho notato che dopo qualche ora è come se "sgranasse", ovvero toccando il viso mi vengono via "briciole" di prodotto. Durante la stagione mite invece riuscivo ad usarlo con maggiore soddisfazione, perché uniforma bene, opacizza e ha un'ottima resistenza, ma in questo periodo sono costretta a riporlo nel cassetto perché non è un fondo che mi lascia tranquilla, noto che mi si deposita nelle irregolarità del viso creandomi delle disomogeneità. 

Per concludere direi che non è un prodotto adatto alla mia tipologia di pelle, d'estate ha un finish troppo evidente e poco naturale e il composto, ricco di oli e cere, risulta essere troppo pesante, in inverno, al contrario, lo sento troppo asciutto e quindi non mi va a compensare le zone dove sento bisogno di maggiore idratazione. Diciamo che lo trovo buono nella stagione mite e per le occasioni speciali quando cerco più coprenza e un finish più sofisticato, ma non mi piace per un uso quotidiano. Tuttavia credo che su una pelle misto grassa con problemi di lucidità e che ha bisogno di una buona coprenza potrebbe essere un buon prodotto, anche abbastanza pratico da usare come sono i fondi compatti che io tendo ad amare.

Ciao

Nessun commento