Powered by Blogger.

Translate

TATA HARPER: VERY BRONZING



Ho molte recensioni da scrivere, come al solito sono indietro, ma la cosa positiva è che aspettare più tempo per parlarvi di un prodotto mi consente di notare più particolari e di essere più sicura delle mie considerazioni finali.

Oggi è il turno del VERY BRONZING di TATA HARPER ovvero un bronzer in crema che uso da questo inverno, lo acquistai su Green Soul Cosmetics (clicca qui) al costo di €45,00 per 4,5 ml di prodotto.

Se c'è chi non riesce a fare a meno della cipria, chi del blush, io invece non riesco a fare a meno del bronzer, ho la pelle molto pallida, non amo usare fondotinta più scuri, anzi adoro che mi esaltino la pelle di luna, ma capirete bene che senza scaldarla con un po' di colore, sembrerei un vampiro che  cammina che sono affascinanti solo nelle serial televisive, ma nella vita di tutti giorni no!


Il BRONZER IN CREMA di TATA HARPER si presenta in una piccola jar dall'inconfondibile colore verde che distingue in un attimo questo brand dagli altri, credo che chi si occupi di marketing sa che questo aspetto non è da sottovalutare, in un mondo che purtroppo si descrive di più attraverso le immagini, il colore rimane più impresso di qualunque nome o etichetta.
La TEXTURE di questo bronzer è ultra cremosa e scivolosa, si preleva benissimo sia con i polpastrelli che con qualunque pennello a setole sintetiche più dure, ovviamente basta che sia di piccole dimensioni per riuscire ad attingere bene alla jar di vetro.
Esiste in un solo COLORE, che definirei un marrone medio, dove sia i toni caldi che i toni freddi sono ben miscelati, è adatto agli incarnati chiari e non troppo scuri, penso che su una carnagione olivastra fungerebbe più da illuminante discreto che da terra. Non è molto pigmentato anche se nel dorso della mano potrebbe sembrare tale, invece man mano che lo si sfuma, perde molto di intensità, ma per me non è un grosso problema.
INCI: CCocos Nucifera (Coconut) Fruit extract, Ricinus Communis (castor) Seed Oil, Helianthus annuus (Sunflower) seed oil*, Cera Alba/Beeswax/ Cire d'abeille*, Mica, Caprylic/Capric Triglyceride, Helianthus annuus (Sunflower) Seed wax, Camellia sinensis (Green Tea) seed oil*, Plukenetia Volubilis, Palmitoyl Isoleucine, Euterpe oleracea (Acai) fruit oil, Iron Oxides (C.I. 77492), Titanium Dioxide, Octyldodecanol, Iron Oxides (C.I. 77491), Iron Oxides (C.I. 77499), Mica, Lavandula stoechas (Spanish Lavender) extract, Jojoba Esters, Trihydroxystearin, Alumina, Silica, Tocopherol (Vitamin E). *Certificati organici

E' 100% naturale, ma contiene anche cera d'api quindi non è adatto ai vegani. E' una composizione abbastanza ricca, troviamo infatti olio di cocco e di ricino, ma la presenza del tè verde e della tecnologia neuropeptide, lo fa diventare oltre che un prodotto decorativo anche un trattamento idratante e allisciante per la pelle.

PER CHI è ADATTO?  nella presentazione dicono a tutti i tipi di pelle, io dico che è sicuramente più adatto per una pelle secca e mista, ma è pur vero che dipende anche da come si sceglie di applicarlo, personalmente, avendo un viso a "cuore" tendo ad applicarlo solo sui lati della fronte, sulle tempie e sotto gli zigomi, ignorando la parte bassa del mento, quindi l'area è abbastanza contenuta. Inoltre per quanto so che per la mia tipologia di pelle sono più indicati quelli in polvere, io ho sempre amato tutto ciò che è in crema e insomma faccio un po' di testa mia :-)



CONSIDERAZIONI:
E' un bronzer multiuso e molto pratico da portarsi dietro, io amo usarlo per i piccoli ritocchi e a volte lo applico anche sulle palpebre, per un effetto complessivo naturale. Non so voi, ma io per il giorno adoro truccarmi senza sembrare di essere tale, quindi a volte scelgo il monocromatico, che significa una base semplice con l'applicazione del bronzer non solo per il contouring, ma anche come ombretto  ( lo metto solo sulla parte esterna della palpebra mobile), gli occhi poi li definisco sempre con un po' di matita nera o eye-liner.

Quello che mi piace è il colore, un marrone che ben si addice alla mia carnagione, né troppo freddo né troppo caldo, la facilità con cui si sfuma e il finish leggermente luminoso che dà un po' di allegria al mio aspetto, è pur vero che questo bronzer lo uso solo se abbinato ad un fondotinta dal finish mat, che ha l'inconveniente a volte di spegnere la carnagione, oppure da solo senza nessuna base sotto, in quest'ultimo caso l'uso di un prodotto in crema dà un risultato decisamente più naturale rispetto ad uno in polvere. Una cosa però da non fare mai, a prescindere dai gusti, è di applicare questo genere di prodotto dopo la cipria o sopra un fondotinta minerale, perché le formulazioni sono così differenti che il bronzer rischierebbe di portarsi via la polvere o di farla depositare in modo irregolare.

Altro aspetto che mi piace, è che se lo fisso con un può di cipria ( e ripeto da applicare sopra e in piccole dosi) mi dura decisamente di più rispetto ad uno in polvere e inoltre riesco ad applicarlo in modo più preciso, non mi piace, invece, applicarlo come blush, è troppo lucido ed evidenzia i pori dilatati.
Altro difetto, ma non per me, è che una volta sfumato è appena percettibile, ma garantisce così un risultato più naturale.

DIFFERENZE CON IL BRONZER IN CREMA DI RMS BEAUTY
Visto che in passato ho usato anche il bronzer di Rms Beauty, simile come concept, ho pensato che fosse utile farvi una breve comparazione.
Vi dico subito che preferisco il VERY BRONZING di TATA HARPER, per quanto anche l'altro l'ho amato molto, ma questo ha un colore meno metallico e non vira al bronzo, l'altro va dosato veramente bene oppure risulta meno naturale,  bisogna un po' familiarizzarci, inoltre se entrambi sono ricchi, l'altro lo sentivo più corposo, ma è giusto specificare che il bronzer di rms beauty è più pigmentato, quindi per gli incarnati più scuri, se vi piace il genere, è da preferire.

Vi lascio lo swatches comparativo:
in alto RMS BEAUTY, in basso TATA HARPER

Per leggere la mia review del bronzer di RMS BEAUTY clicca qui

CONCLUDENDO per me è un si, ma lo sconsiglio a chi non ama i bronzer luminosi e a chi ha la pelle che tende a lucidarsi e quindi molto grassa.


Nessun commento