Translate

HERBSARDINIA: LATTE SOLARE MINERALE SPF 30


Buon dì, anche per questo anno le ferie per me sono finite e sono durate troppo poco, una sola settimana non basta per tornare riposate, ma proverò a consolarmi ricominciando subito a scrivere nel mio piccolo angolo colorato, e non posso non iniziare con la recensione di un latte solare.

Le protezioni solari che esistono in commercio usano o solo filtri cosiddetti CHIMICI, o filtri cosiddetti FISICI, oppure un mix tra i due, io trovandomi benissimo con i solari composti da soli filtri FISICI, opto sempre per questi, ma siccome non esiste tutt'oggi una crema solare completamente ecodermocompatibile, non sposo la linea di chi sostiene che la protezione vada applicata quotidianamente, almeno per chi, come me, non è per lavoro costretta all'esposizione della luce solare in modo continuativo e non ha particolari problemi di pelle.
I FILTRI FISICI agiscono in modo meccanico, ovvero riflettono le radiazioni solari garantendo così una protezione adeguata, sono discretamente tollerati dalla pelle e inoltre, per quanto nessun prodotto ha un impatto ambientale pari a zero, questi inquinano decisamente meno rispetto a quelli tradizionali, aggiungo che nelle creme solari composte da filtri chimici spesso si trovano sostanze come derivati dell'alluminio, conservanti forti, benzofene, ecc... che preferisco evitare. L'unico problema che si può riscontrare con un solare "bio" è la praticità di utilizzo, perché i filtri fisici sono costituiti da Biossido di titanio e l'Ossido di zinco, quest'ultimo è stato ammesso di recente come filtro nel regolamento UE (fonte QUI), ed essendo polveri minerali è più difficile rispetto ai suoi colleghi "chimici" trovare una formulazione tale da rendere il composto poco pastoso e quindi facilmente spalmabile ed è facile, inoltre, che lascino quello che nel gergo viene definito "scia bianca", ma ho notato con piacere che la ricerca continua e che quindi è possibile trovare composti efficaci e piacevoli, senza farci sembrare dei fantasmini. E' il caso del latte solare di HERBSARDINIA che ha una protezione SPF 30 e protegge sia dai raggi UVA che UVB.


Questo solare mi è stato gentilmente omaggiato da MIKY, per chi non la conoscesse è la titolare di una bella bioprofumeria che si trova a PISA in piazza Alessandro d'Ancona 13, per ora non è un negozio on line, ma su richiesta spedisce in tutta italia, nella SUA PAGINA FACEBOOK, è presente una vetrina dei prodotti venduti, con il primo ordine avrete anche uno sconto del 10% e in omaggio un prodotto in base alla spesa complessiva effettuata, vi consiglio di consultarla perché è sempre tanto disponibile nel dare informazione e consigli.
Ne approfitto per ringraziarla.


Torniamo a noi, il LATTE SOLARE MINERALE SPF30 DI HERBSARDINIA si trova in comodo packaging, piccolo, compatto e molto carino, contiene 100 ml di prodotto ed ha un PAO DI 6M.
E' prodotto in sardegna, quindi tutto made in Italy ed ha un profumo che ricorda le terre sarde, sa di mirto, mi piace da impazzire, non stucca ed è assolutamente una libidine per l'olfatto, non è un odore per intenderci che ricorda quello dei profumi sintetici, ma sa di terra e di cose che fanno bene alla  mente, ammetto che è una delle caratteristiche che mi ha colpita di più.


La TEXTURE è semi fluida, finalmente un latte solare composto da filtri fisici che non fa assolutamente scia bianca, non servono ore per spalmarlo ed è piacevole, può essere infatti usato sia sul corpo che sul viso.


Si assorbe rapidamente, anche se assorbire non è un termine tecnico, ma rende bene l'idea, dopo poco tempo non si sente di averlo applicato e non lucida troppo il viso, questa è una caratteristica che su un solare per me non è fondamentale, visto che, come vi dicevo sopra, li uso soltanto durante l'esposizione diretta al sole, ma è comunque un suo punto a favore.


INCI:
Aqua (Deionized Water), Aloe Barbadensis Gel*, Titanium Dioxide, Butylene Glycol, Chamomilla Recutita Flower Water*, Glycerin, Cetyl Alcohol, Cocos Nucifera Oil*, Glyceryl Stearate, Butyrospermum Parkii Butter Extract, Parfum/profumo**, Sodium Stearoyl Lactylate, Benzyl Alcohol, Mel*, Theobroma Cacao Seed Butter, Cetearyl Glucoside, Xanthan Gum, Myrtus Communis Oil, Dehydroacetic Acid, Bisabolol, Glycine Soja Oil*, Olea Europaea Fruit Oil*, Benzoic Acid, Sorbic Acid, Tocopherol, Caprylyl Glycol, D-limonene, Sodium Hyaluronate, Geraniol, Linalool
* Ingredienti biologici
** di origine naturale


AQUA(DEIONIZED WATER) (non trovato)ALOE BARBADENSIS(emolliente )TITANIUM DIOXIDE(opacizzante)BUTYLENE GLYCOL(umettante / solvente )CHAMOMILLA RECUTITA(emolliente )GLYCERIN(denaturante / umettante / solvente )CETYL ALCOHOL(emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante )COCOS NUCIFERA(emolliente / solvente )GLYCERYL STEARATE(emolliente / emulsionante )BUTYROSPERMUM PARKII(Vegetale/emolliente )PARFUM/PROFUMO(non trovato)SODIUM STEAROYL LACTYLATE BENZYL ALCOHOL(conservante / solvente )BENZYL ALCOHOL(Alleegene del profumo / conservante / solvente )MEL(emolliente / umettante / additivo biologico)THEOBROMA CACAO(vegetale / emolliente)CETEARYL GLUCOSIDE(emulsionante )XANTHAN GUM(legante / stabilizzante emulsioni / viscosizzante)MYRTUS COMMUNIS(vegetale)DEHYDROACETIC ACID(conservante)BISABOLOL(additivo )GLYCINE SOJA(vegetale / emolliente se da agricoltura biologica Verde se OGM rosso)OLEA EUROPAEA(emolliente / solvente / vegetale)BENZOIC ACID(conservante)SORBIC ACID(preservante )TOCOPHEROL(antiossidante)CAPRYLYL GLYCOL(non trovato) D-LIMONENE (allergene del profumo/coprente) SODIUM HYALURONATE(biotecnologico) (HUMECTANT, SKIN CONDITIONING)GERANIOL(additivo )GERANIOL(Allergene del profumo)LINALOOL(Allergene del profumo)

Come di denota dall'INCI in questo LATTE SOLARE troviamo come filtro fisico il Biossido di titanio e la composizione è arricchita con preziosi estratti vegetali e biologici come Olio di soia non raffinato,burro di karité, olio di oliva, burro di cacaco, olio di cocco e la Vitamina E. Abbiamo però anche un bel pallino rosso il BUTYLENE GLYCOL, ovvero un umettante solvente che ha la funzione di non far evaporare l'acqua contenuta in emulsione, è indicato come rosso nel biodizionario perché è un solvente molto potente, ma come sempre va valutata la composizione generale, non avendo nelle mani le percentuali dei singoli ingredienti poco si può dire, ma so che con i solari non è facile trovare INCI impeccabili, comunque in QUESTA PAGINA ci sono delle rassicurazioni in merito, sta poi a noi la scelta e la personale valutazione, per quello che mi riguarda, usandolo solo per brevissimi periodi dell'anno (la sottoscritta per intenderci non ama l'abbronzatura, quindi al massimo mi esporrò in modo continuativo tre quattro giorni l'anno) scendo a compromessi.

CONSIDERAZIONI:

Per me IL LATTE SOLARE MINERALE DI HERBSARDINIA è un ottimo prodotto, ho una pelle molto chiara e nonostante ciò anche la protezione spf 30 (in genere uso la 50) mi ha ben protetta, non ho mai avuto arrossamenti forti e mi ha regalato una leggerissima abbronzatura dorata che è ciò che io amo. Come sempre ricordo che non basta proteggersi con un solare se poi non si applica il buon senso che fa evitare di esporsi al sole durante le ore più calde, che invita ad applicarsi la crema protettiva più volte al giorno, soprattutto dopo un bel bagno in mare o in piscina ecc... senza il buon senso ci si affida ai miracoli e non so voi, ma io preferisco in questo caso la certezza della prevenzione.
Altre cose da aggiungere su questo latte, oltre al profumo divino come vi dicevo sopra, è la facilità di stesura, basta veramente un brevissimo massaggio per non sentirlo più addosso, forse proprio grazie a quell'ingrediente rosso, ma sta di fatto che la pelle risulta idratata ma non unta, e anche dopo un'ora di esposizione al sole non "mi ha fatto sudare" più di quello che i raggi di sole già fanno da soli, ora so benissimo che i termini che ho usato non sono "tecnici", ma è accaduto che con altri solari sentissi la pelle unta e lucida più del dovuto, e quindi una sensazione di pelle appiccicata che non era da me ben tollerata, d'altronde scrivo recensioni non per addetti al mestiere, ma per il semplice consumatore che so bene che è interessato anche a questi aspetti. Inoltre si rimuove con facilità sotto la doccia anche con l'utilizzo della sola acqua, non crea attrito o patine fastidiose, e anche questa caratteristica la trovo fondamentale per farmelo promuovere.

 Concludendo per me è un SI, ma a causa di quel pallino rosso, non lo consiglio a chi ne vuole fare un uso quotidiano.



Nessun commento