Translate

ACCESSORI PER LA PULIZIA DEI PENNELLI



La mia pigrizia cronica e il mio lato edonista hanno bisogno sempre di essere stimolati nel modo giusto per poterli trasformare da vizi in virtù, se qualcuno capitasse nel mio "angolo beauty" rimarrebbe sicuramente impressionato da quanti pennelli ho accumulato nel corso degli anni, il motivo di tale scelleratezza ha un senso logico, non sarò mai una che tutte le sere, in modo diligente, pulirà gli accessori, e sappiamo bene che è inutile prediligere i prodotti dermocompatibili se poi ciò che utilizziamo per applicarli sono tutto un proliferare di batteri, quindi ho bisogno di ricambi continui. Ma per quanto rimando questo step noiosissimo fino alla morte, prima o poi sono costretta a mettermi l'anima in pace e a lavarli, per questa ragione ho scelto di acquistare degli accessori che mi agevolano l'operazione.

COSA SERVE PER PULIRE I PENNELLI? In modo semplice basterà armarsi di pazienza e avere a disposizione un sapone neutro che sia delicato, ma anche efficace, in modo da riuscire a togliere i composti che spesso hanno una base grassa e/o colori particolarmente scuri. Quindi tutto ciò che vi andrò a descrivere, rappresentano semplicemente degli aiuti, ma non sono di certo fondamentali.

COME SI PULISCONO? Prima di tutto vanno bagnate le setole con acqua tiepida stando attenti a non bagnare anche il manico, questo perché potrebbe rovinare la colla che li tiene uniti. Si insaponano le setole e, con movimenti circolari, andremo a strofinarle delicatamente nel palmo della mano fin tanto che non appaiono pulite. Per asciugarli è preferibile riporli a testa in giù, in questo modo non rischiamo che la forma del pennello si alteri, ma va bene anche asciugarli in posizione orizzontale, in tal caso, però, vi consiglio di girarli spesso, soprattutto quelli con una forma simile al kabuki, quelli a lingua di gatto non presentano particolari problemi. Esistono anche delle piccole reti elastiche che servono proprio per preservarne la forma sia durante l'asciugatura sia quando li portiamo con noi dentro un beauty case, ma non li ho mai utilizzati e comunque sono facilmente riproducibili utilizzando delle reti che si trovano anche in farmacia, proverò.

COSA UTILIZZO IO?

  • BRUSH CLEANSING PALETTE di REAL TECHNIQUES

Un accessorio che trovo davvero tanto utile è il BRUSH CLEANSING PALETTE di REAL TECHNIQUES che ho acquistato dal sito di ECOBELLI al costo di €24,90.

Ha due vantaggi:

  1. VELOCIZZARE ENORMEMENTE IL TEMPO CHE IMPIEGO PER PULIRE IL PENNELLO
  2. DI SPRECARE MOLTO MENO SAPONE E MOLTA MENO ACQUA

Quello di REAL TECHNIQUES è particolarmente caro, esistono delle varianti decisamente molto più economiche, penso per esempio al DISCO ESFOLIANTE DI SEPHORA che costa meno di 5€, è concepito per esfoliare in modo meccanico il viso, ma nulla ci impedisce di usarlo anche per questa funzione. L'unica differenza sta nel fatto che quelli concepiti appositamente per pulire i pennelli in genere hanno una forma tale che impedisce all'acqua di fuoriuscire, sembra un elemento insignificante, ma in verità ci fa risparmiare tanto prodotto e e tanto tempo, con l'altro serve  una corrente continua.

COME FUNZIONA? Si tratta di un guanto di silicone morbido con impugnatura ergonomica che grazie ai dentini di varie dimensioni che troviamo nella superficie estesa, consente di pulire sia i pennelli di grande dimensioni che quelli piccoli. Per lavare i pennelli basterà impugnare il guanto con il palmo delle mani, bagnare il pennello con acqua e una goccia di sapone, e strofinarlo nella superficie sia con movimenti circolari che dall'alto verso il basso. Io preferisco inserire un po' di acqua e sapone direttamente nell'accessorio, in questo modo con poca quantità riesco a pulirci più pennelli.
Il Guanto può essere usato anche come base per lasciare asciugare il pennello senza rischiare che bagni le superfici sottostanti.

  • MAKE-UP BRUSH SHAMPOO di ECOTOOLS


In genere come sapone ho sempre utilizzato il detergente mani, sia liquido che in saponetta, ed entrambi risultavano comunque efficaci, ma gli inconvenienti erano diversi, innanzitutto ne sprecavo davvero tanto, e mi ritrovavo alla fine troppo spesso senza un sapone mani, inoltre nel caso di una saponetta solida, questa si sporcava di colori di infinite sfumature e sarò esagerata, ma questa cosa dava molto fastidio al mio lato "esteta", e così ho voluto provare un prodotto concepito solo per questo scopo per testarne le differenze e ho optato per il MAKE-UP BRUSH SHAMPOO di ECOTOOLS, che ha una formulazione completamente eco-compatibile, l'ho acquistato nell'estore BIOBALU' al costo di €9,90 per 177 ml di prodotto.

Il sapone ha un colore trasparente ed ha un profumo delicatissimo leggermente fiorito che permane anche sulle setole per diversi giorni, scioglie la parte grassa del fondotinta o dei rossetti in modo molto veloce e anche i pennelli a setole bianche ho notato che tornano perfettamente bianche con poco prodotto. A contatto con l'acqua genera un'abbondante schiuma, sollecitata anche dal movimento circolare che facciamo con il pennello, e in poco tempo deterge senza però lasciare le setole "scivolose" cosa che invece mi succedeva spesso usando saponette a base di olio di oliva, questo permette un risciacquo molto più veloce. Inoltre basta pochissimo prodotto, l'ho già utilizzato due volte e con due gocce, grazie anche al guanto di Real Techiniques, sono riuscita a lavarci ben 10 pennelli di grande dimensioni.

INCI: Aqua (Water), Decyl Glucoside, Lauryl Glucoside , Sodium Lauryl Sulfoacetate, Glycerin, Sodium Phytate, Fragrance (Parfum), Citric Acid, Phenoxyethanol, Potassium Sorbate.

SODIUM PHYTATE.. tra il giallo e il verde (fonte promiseland)


  • "STENDINO PER PENNELLI"

"LO STENDINO PER PENNELLI" è il primo accessorio che ho acquistato ed è anche quello che poi ho trovato il più utile, perché consente:
  1. Di asciugarli in posizione verticale non rischiando che si alteri la forma
  2. Una diminuzione dello spazio occupato ( ve l'ho detto fin tanto che non sono costretta a lavarli, rimando questa operazione così tanto che il cumulo è così eccessivo che mi servirebbe una superficie grande quanto una villa per riporli ad asciugare)

Ne esistono di vari tipi, anche carinamente decorati, quello che ho io è di cartone rigido rivestito di plastica ed è completamente smontabile. E' adatto ai pennelli di grande e media dimensione, ma ne esistono anche per quelli più piccoli, ma come vi dicevo sopra, il rischio che le setole possano alterarsi nella forma è un problema che riguarda solo quelli più grandi.


Si trovavo in vendita in vari negozi, io ricordo di averlo acquistato su ebaysfogliate bene le varie categorie perché i costi variano molto da negozio a negozio.

CONCLUDENDO ripeto, per lavare i pennelli basterebbe solo armarsi di pazienza e di buona volontà, ma per chi è appassionato questi accessori rendono davvero l'operazione tanto più piacevole, ne esistono ovviamente degli altri, per esempio esistono appositi spray che consentono di pulire il pennello utilizzando della semplice carta velina, ma in genere hanno alcool posto molto in alto nell'INCI e quando li usavo ho notato che nel tempo mi seccavano le setole,  e comunque, almeno una volta a settimana, una pulizia più profonda è comunque necessaria, questo anche quando non si utilizzano, in quanto la polvere è sempre in agguato.
Ciao!

Nessun commento