Translate

MAKE-UP PIÙ' USATO: OTTOBRE NOVEMBRE 2016


E' da diverso tempo che non aggiorno questa rubrica, e questo oltre per la mancanza di tempo, è anche dovuto al fatto che tendo ad usare sempre le stesse cose, quindi sarebbe inutile ripetersi, ma i mesi di ottobre e novembre hanno visto la convivenza di "vecchie certezze" con qualche prodotto nuovo.


FONDOTINTA

I fondotinta che ho usato di più in questi due mesi sono stati il VELVET COMPACT FOUNDATION di ALKEMILLA (CLICK) E IL FONDOTINTA PER PELLI GRASSE BLUE LAGOON di PIETARQ (CLICK) che, come sapete, se con il primo è stato amore al primo utilizzo, con il secondo invece non mi sono trovata molto bene. Ora che utilizzo il VELVET COMPACT FOUNDATION da diverso tempo posso aggiungere qualche informazione in più rispetto a ciò che avevo scritto nel suo apposito post, e vi dico che è un fondotinta che continua a piacermi molto, è pratico ed efficace, ha una coprenza media che per le mie esigenze va più che bene, unica cosa che ho notato è che cambia molto le sue prestanze a seconda del clima esterno che abbiamo, negli ambienti riscaldati sembra fin troppo cremoso e dal finish luminoso, se invece si trascorre molto tempo all'aperto con un clima rigido risulta al contrario fin troppo asciutto tanto che tende ad evidenziare qualche pellicina. Io compenso idratando maggiormente la base se so che starò fuori l'interna giornata, oppure usando la mia solita crema leggera se invece trascorrerò gran parte della mia giornata in ufficio. Inoltre ribadisco che si consuma con molta facilità, l'ho quasi terminato con un solo mese di utilizzo. Nonostante queste considerazioni aggiuntive per me continua ad essere un si e lo trovo perfetto per una pelle mista.




Nelle giornate invece che non cercavo coprenza ma solo un colorito meno spento di quello che la natura e un po' le mie cattive abitudini in fatto di alimentazione mi donano, sceglievo di applicare il FLUIDO COLORATO CONCENTRATO del Dr. HAUSCHKA (CLICK) che se imparato ad applicare, non è male anche se dona tanta ma tanta luminosità.

Altro fondotinta che sono tornata ad utilizzare è una vecchia conoscenza, ovvero il FONDOTINTA SUBLIME DI PUROBIO, ero molto curiosa di provarlo durante la stagione invernale, perchè avendo una TEXTURE molto densa e asciutta temevo che mi andasse ad evidenziare le pellicine e le zone secche del viso, e invece devo dire che se si impara ad applicarlo nel modo gusto, ovvero poco prodotto alla volta e con una ridotta quantità, mi ha soddisfatta molto. Ha un finish molto MAT e copre davvero molto bene le imperfezioni del viso, unici punti a sfavore è che il colore che ho io (ho preso lo 03, dato che il n.02 è davvero molto ma molto chiaro) tende un pochino ad ingrigire il viso, è un beige leggermente giallognolo dal sottotono neutro, per questo lo scaldo con dei blush più vivaci e dal finish brillante. Lo sconsiglio solo ad una pelle molto secca che di solito predilige un finish più luminoso.


CIPRIA
Come cipria ho riscoperto una ma vecchia conoscenza LA CIPRIA COMPATTA DI BO-HO COMSETICS, che mi piace veramente tanto, è setosa, ultra fine e tende a minimizzarmi i pori, la trovo adatta sia per una pelle secca e mista che una pelle grassa, perché opacizza bene senza però dare un effetto gessato innaturale. Unica pecca è che la scatolina di cartone molto piccola contiene poco prodotto e quindi si consuma molto velocemente. Questa che vedete sotto è nel colore Beige Clair.





CORRETTORE: Ecco una new entry LA NASCONDINO DOUBLE PRECISION CONCEALER nel colore FAIR di NEVE COSMETICS(ovvero il più chiaro). Questo correttore è l'ideale per chi non ha enormi esigenze ma cerca un qualcosa di ultra pratico per nascondere in parte le occhiaie. Dico in parte perché, almeno nel colore FAIR, che è un beige chiarissimo, non riesce completamente a nascondere le occhiaie più pronunciate, peggio se molto violacee, ma insieme ad un buon fondotinta lascia il viso curato, illumina la zona perioculare e soprattutto si applica in pochi secondi. Con il mio contorno occhi secco non necessito di fissarlo con della cipria, ma dovete mettere in conto che, anche se non in maniera eclatante come tanti suoi colleghi molto cremosi, un po' nelle pieghette ci va, ma ripeto, almeno su di me non in modo così eclatante da non invitarmi al suo utilizzo. Questa penna ha due lati, una mina più morbida adatta per le occhiaie, una più sottile per le piccole macchiette del viso, quindi è davvero utile per chi è solita portarsi nella borsetta qualche trucco per fare dei ritocchi. Anche le macchiette le copre per un 70%, che per le mie esigenze è più che sufficiente, inoltre la mina più sottile ha una texture decisamente più asciutta e quindi diventa davvero resistente e la forma a penna consente un'applicazione molto precisa. A me piace. IL FINISH è MAT. Unico neo è che si consuma molto velocemente, la parte morbida richiede di essere appuntita quasi ogni giorno. 






MASCARA: Come mascara uso OCCHIONI DI NEVE COSMETICS, che è adatto a chi cerca più volume che un mascara allungante, adoro il suo scovolino, il suo potere incurvante e il fatto che anche con il caldo a me non cola, come difetti ha che si secca subito e che il colore nero non è troppo intenso. Ve ne parlai molto tempo fa QUI


BLUSH da quando sono arrivati sto usando costantemente i nuovi VELVELT BLUSH di ALKEMILLA, li ho in tutte e tre le colorazioni e mi stanno soddisfacendo anche se non sono semplicissimi da applicare per chi è alle prime armi, mi spiego meglio: sono ultra setosi, poco polverosi, hanno tutti e tre un finish mat e si sfumano con estrema facilità, ma siccome sono anche molto pigmentati, bisogna essere brave nel dosare la quantità, altrimenti diventano molto evidenti, ovviamente questo è un problema che riscontra solo chi è un pò imbranato come me ^_^  Inoltre resistono a lungo, più dei Benecos, alla sera, infatti, nonostante abbia il vizio di toccarmi spesso il viso, riesco a vedere ancora un po' di colore sulle gote.


Il colore 01 è un rosa Malva di media intensità che si adatta un po' a tutti gli incarnati, lo 02 invece è un color biscotto caldo, a me ricorda più una terra che un blush vero e proprio, infatti a volte ne ho fatto questo uso, ma lo trovo carino in quelle giornate in cui avevo un trucco leggerissimo e quindi volevo lasciare un effetto "sono truccata, ma non sembra". Il colore n.03 è il più particolare e originale, si tratta di un color arancio satinato con riflessi dorati, ecco se tornassi indietro, possedendo anche i tre famosi blush di benecos, forse è l'unico che acquisterei perché è un colore che non avevo, e si sposa bene con l'ultima mia mania di applicare sulle labbra rossi arancio, che devo ancora capire se mi stiano bene o no, ma il fatto che mi ci sento mio agio è una bella controprova.
n.03
n.02



n.01


Prima dell'arrivo di questi blush ho usato molto quelli in crema di UNE, peccato che siano difficilmente reperibili, perché sono i migliori in questa texture che abbia mai provato. Completamente MAT, a contatto con la pelle diventano polvere, quindi lasciano il volto molto naturale, ma se decidiamo di stratificarli diventano intensi e più sofisticati. Inoltre sono molto pratici, basterà usare dei semplici polpastrelli per avere guance "sane" senza rischiare l'effetto macchia.

MATITE OCCHI e LABBRA
Le due matite che ho usato di più sono la PETROLIO DI NEVE COSMETICS che mi sostituisce la mia classica nera, mi piace molto questo colore, è un blu scuro che conferisce uno sguardo misterioso e orientale anche ai miei occhi color nocciola. Purtroppo, però, la resistenza sulla rima interna dell'occhio è molto bassa, ma già sotto la rima inferiore delle ciglia soddisfa, basta fissarla con un po' di cipria trasparente per non farla colare. Altra sorpresa di questi due mesi è stata la PASTELLO LABBRA CONFUSION Che è un marrone arancio netto che mi piace molto applicare durante il giorno, è un colore fortemente pigmentato e con carattere, ma grazie alla sua tonalità si sposa bene anche con la luce solare senza risultare affatto volgare.

Altro punto fisso è LA MATITA NERA di AVRIL, non ve ne ho ancora mai parlato, ma l'ho citata spesso presso questi lidi, è pigmentata, economica e resistente, ve la consiglio.


EYELINER
Come eyeliner uso da tempo quello di ZAO MAKE UP, ha come difetti che è molto liquido, quindi si asciuga molto lentamente e il pennellino è un po' lungo, ma adoro la sua linea di nero definita anche se non diventa mai completamente mat e la sua resistenza, su di me rimane impeccabile per almeno sei ore. Ve ne parlai molto tempo fa qui.


PALETTE OMBRETTI
In questi mesi ho voluto sperimentare trucchi diversi a quelli che mi faccio di solito che vedono sempre come protagoniste le labbra con colori definiti e eyeliner con abbondante mascara per gli occhi, quindi abbandonati gli ombretti in crema dai colori chiari e scintillanti, ho acquistato la PALETTE OMBRETTI SMOKEY di AVRIL, attratta soprattutto dal suo prezzo economico (19€ per sei colori). Cosa dirvi? Vale il prezzo che ha, in quanto i colori sono belli anche se molto classici, sono ben pigmentati anche se un po' polverosi, si sfumano in modo agevole, ma non hanno una lunga resistenza, è sempre necessario applicarci un primer come base e se si usano quelli naturali comunque non rimangono fermi per più di 4 ore. Tuttavia per chi è alle prime armi e ha voglia di trovare qualcosa per imparare senza doverci spendere molto, ve la consiglio, diversa la mia opinione se siete già delle esperte, in tal caso vi consiglio palette più performanti.



TERRA
Come terra ho usato con piacere sempre lei la PENNA CONTOURMANIA di NEVE COSMETICS,  composta da due mine, una di un color marrone molto caldo, e un'altra da usare come illuminante che è un panna leggermente giallognolo. La trovo davvero molto pratica, se vi piace la tonalità del marrone ve la consiglio, si sfuma molto bene con una beauty blender, mentre vi sconsiglio di usare un pennello perché in tal caso è più difficile da lavorare, e dona un tocco naturale ed elegante. Il lato chiaro lo uso quasi esclusivamente per illuminare l'arcata sopraccigliare, come illuminante vero e proprio lo trovo un po' pastoso.


ROSSETTI
E qui potrei stare ore a parlare perché quasi ogni giorno amo cambiare il colore, ma ho scelto di citarvene solo due, quelli che ho usato più spesso, il primo è il LIP TINT DI KJAER WEIS nel colore BELOVED, che anche se non è troppo pratico, dato che si presenta in cialda e non in stick, ne faccio un uso quasi quotidiano, soprattutto quando scelgo di applicare fondotinta dal finish MAT, questo perché mi dona carattere ma anche un po' di vivacità, ha infatti un finish luminoso. Il color prugna mi piace tantissimo, inoltre idrata veramente molto bene le labbra, Ve ne parlai in modo esteso QUI



Quando invece voglio creare un finish sofisticato, importante, forte, da un po' di tempo a questa parte sto usando spesso un rossetto che non è ECOBIO, non ha un INCI pessimo, ma sicuramente non è naturale, parlo del bellissimo e lussuoso rossetto RODIN nel colore TOMATO, un rosso arancio che richiede personalità per essere indossato, credo che stia bene davvero a pochissime persone e forse tra queste non ci sono nemmeno io, ma ha un colore aristocratico che crea un distacco così forte che io lo amo (j'adore!). Vogliamo parlare del packaging??? Il FINISH è leggermente luminoso, lo so non uso un termine tecnico, ma rispetto a quelli decisamente shimmer, questo nel corso delle ore tende ad opacizzarsi, senza però mai diventare un MAT a tutti gli effetti. La sua resistenza è buona, certo non sopravvive a pasti abbondanti e corposi, ma in una giornata lavorativa normale per almeno 4 ore rimane intatto, che per me basta e avanza, alla fine si può sempre ritoccare, peggio invece rossetti ultra resistenti che però perdono di vivacità nel corso delle ore o peggio ancora che mi seccano le labbra. Fatemi sapere se vi interessa la recensione estesa.



a presto! ^_^

Nessun commento