Powered by Blogger.

Translate

I BIO TRUCCHI PIU' USATI NEI MESI DI MAGGIO E GIUGNO 2017


Finalmente aggiorno la rubrica "IL BIO MAKE-UP PIU' USATO", ma il tempo è sempre tiranno e questi post riepilogativi sono impegnativi, ma anche divertenti da scrivere.

I Trucchi che vi vado a descrivere non sono i preferiti, ma quelli che ho usato di più, presto vi parlerò dei bio irrinunciabili e dei fondotinta naturali che secondo me si sposano bene con il caldo della bella stagione.

Cominciamo!

FONDOTINTA

  • Ho terminato, dopo molti mesi di utilizzo, il FONDOTINTA di JUICE BEAUTY che vi ho recentemente recensito (click), questo fondo dall'INCI interessante e impeccabile, ha una texture che ben si sposa con le temperature calde perché è iper fluido, ha un finish abbastanza opaco e, una volta fatto assorbire, all'inizio appiccica un po', non si sente di averlo applicato, purtroppo però per la mia tipologia di pelle non va bene, vi ricordo che la mia è una mista atipica, ovvero non soffro mai di lucidità, ma ho molti punti neri e se esagero con il nutrimento mi peggiorano le imperfezioni, e se non bastasse ho anche i pori dilatati, quindi insomma, non è semplicissimo trovare prodotti che fanno al caso mio. Non mi è piaciuto perché mi evidenza le parti secche del viso, tende a depositarsi nel corso delle ore in modo irregolare e mi evidenzia i pori dilatati, per terminarlo ho dovuto metterne pochissimo ed evitare di applicarci la cipria perché mi sembrava che peggiorasse ancora di più i suoi difetti. Rimango convinta che su una pelle più idratata della mia e con meno difformità si comporterebbe bene.
  • Ho invece applicato con estremo piacere una recente scoperta, parlo della CREMA SOLARE COLORATA ALGA MARIS dei LABORATOIRES DE BIARRITZ, è davvero un buon prodotto che consiglio a chi non riesce a fare a meno di una protezione solare, ma vuole anche uniformare l'incarnato e coprire le imperfezioni. Ve ne parlerò presto, vi anticipo che sembra molto cremoso e corposo, in verità dopo qualche minuto si amalgama molto bene con l'incarnato e riesce a garantire una media coprenza, per le mie esigenze è perfetto. L'ho usato quando sapevo che sarei stata fuori tutto il giorno e sulla mia pelle mista è rimasto abbastanza opaco anche  quando ero esposta alle temperature più calde, una pelle grassa credo che dovrà comunque aiutarsi con una buona cipria. Mi ha stupita, mi ha davvero stupita, per ora vi dico PIGLIATELA :-D
SWATCHES CREMA SOLARE COLORATA ALGA MARIS

  • Altro fondotinta che sto sperimentando con le temperature calde è un nuovo prodotto della SANTE, un brand che ho corteggiato tanti anni fa quando passai ad una skincare tutta "Nature", ma che era da tempo che non riacquistavo. Questo fondo ha attratto la mia curiosità perché usa la parola magica "MATTE" e se in inverno la mia pelle spenta ha un rigetto vero e proprio per l'opaco, in estate diventa una necessità. Lo uso da troppo pochi giorni per dirvi molte cose, infatti questo sarebbe stato più corretto inserirlo in un post futuro, ma ormai l'ho fotografato e ve ne parlo. Per ora è un no, sulla mia pelle sgrana, vengono via briciole di prodotto, ma voglio dargli ancora una possibilità perché ultimamente, non sapendo qualche crema acquistare, ho usato una per pelli grasse e alcuni campioncini e no, no, mi si è inaridita un bel po', quindi ci sta che dipenda da questo, adesso ho acquistato delle creme più idratanti e quindi vedrò se dipende da me o dal prodotto. Vi aggiornerò, sappiate che la coprenza è medio bassa, finish opaco.
    FONDOTINTA SANTE


CORRETTORE
Questo prodotto sarà oggetto della mia prossima review, parlo del 2nd CONCEALER della 100% Pure, è fluido, illumina l'area perioculare e, una volta assorbito, aderisce bene e quindi, adottando sempre qualche attenzione di cui vi parlerò nell'articolo ad esso dedicato, non mi va nelle rughe di espressione. E' un correttore adatto a chi ha rughe di espressione già marcate, perché non segna, però non ha una coprenza altissima, ma come dice la mia cara Silvie del blog ESIDARUC, meglio che si veda un po' di occhiaia piuttosto che dimostrare più anni.
2ND CONCELEAR 100PERCENT PURE

SOPRACCIGLIA

Uso da tempo e con estremo piacere IL MASCARA GEL FISSANTE DEL DR.HAUSCHKA, non sono solita usare matite, il mio problema principale è avere sopracciglia folte e lunghe e quindi se non voglio che si muovano insieme ai capelli quando tira vento (lo so, fa ridere) sono costretta ad usare un cosmetico, quello del DR HAUSCHKA è perfetto, fa il suo dovere senza incollare e senza lasciare antiestetiche briciole bianche (si alcuni lo fanno).  DR HAUSCHKA consiglia di usare questo prodotto anche come trattamento per le ciglia, io ci ho provato, ma grandi differenze non le ho riscontrate, nel complesso però è un prodotto che riacquisterei ancora.

 CIPRIA

Ultimamente, vedi le considerazioni che ho fatto sopra sulla mia pelle che si è inaridita in superficie, tollero poco qualunque cipria, mi sembra che mi invecchi il volto, che mi evidenzi le rughe di espressione e insomma ne ho alternate tante fino a capire che, finché non avrò ripristinato l'idratazione superficiale, preferisco quelle dalle texture meno setose e con la grana più spessa, perfetta è stata la COLOUR CORRECTING POWDER del DR HAUSCHKA , ve lo dico subito contiene TALCO ( Luciana del blog BIOMIRTA mi leggi? :-) , che non ho mai capito se è davvero leggermente occlusivo o no, ma purtroppo ammetto che da quando qualcuno ha diffuso questa sentinella mi condiziona un po', al di là di questo fa il suo lavoro, opacizza discretamente senza spegnere l'incarnato, non fa spessore e si sposa bene con molte tipologie di fondo, l'ho usata con piacere. Come difetti ha che si consuma molto velocemente, quindi il suo prezzo non è tra i più accessibili e che il ruolo "CORREZIONE COLORE" è un po' blando, man mano che si consuma prevale il beige giallognolo, e i pigmenti verdi, rosa e marroni più scuri scompaiono, ma insomma per me non è un fattore primario e infatti l'ho portata a termine con piacere.
MAKE-UP DR. HAUSCHKA


BRONZER/ILLUMINANTE




Qui PUROBIO la fa da protagonista, non ho resistito all'uscita degli RESPLENDENT HIGHLIGHTER e DELLE NUOVE COLORAZIONI DELLA TERRA, e ho acquistato l'illuminante rosa n. 2 e la terra n.03. Ottimi prodotti, l'illuminante ha un colore originale e non banale, la texture sembra quasi quella di una cream to powder e illumina in modo egregio, l'unico difetto è che, usando solo fondotinta bio che purtroppo hanno quasi tutti una base gialla evidente, questo tono freddo di rosa un po' ci sbatte, ma moderando il tutto lo uso con piacere. La terra n.03 finalmente ha un tono di marrone che mi piace molto, purobio lo descrive caldo, io lo vedo freddo :-) evviva me e i colori, o sono daltonica o non so, sta di fatto che in faccia a qualunque teoria sull'armocromia, che mi piace, ma in me prevale ancora il chissenefrega ^_^, io lo uso con piacere anche sul mio sottotono freddo, la n.01 che usavo prima,  aveva un pizzico di giallo che a me disturbava, qui non c'è. E' una terra molto adatta per fare il contouring, ma non è invece indicata per colorare le parti del viso "baciate dal sole" e creare un effetto finto abbronzato, qui secondo me sono da preferire i colori un po' più caldi e forse meno mat di questo.

EYE-LINER

Può mancare un eye-liner in questa lunga lista spesa? NO! Senza eyeliner mi sento nuda, e anche se lo applico un po' "alla meglio in peggio" è il mio amico di avventura dal 1990, ebbene sì, fu il primo trucco che ho conosciuto e sarebbe veramente comico il fatto che fosse anche l'ultimo, augurandomi lunga vita, pensarmi una donna di 80 anni con una riga stile gatto arrabbiato mi diverte molto :-D, cavolo, mi rivolgo a te Signore Onnipotente, fammi campare che abbandonate le fissazioni della giovane età, sogno uno stile eccentrico e stravagante.

Insomma ho usato tantissimo L'INKME EYE-LINER DI NEVE COSMETICS nel COLORE THEBES il primo eye-liner colorato che non finisce abbandonato nel cassetto, si tratta di un BLU PETROLIO MAT molto bello, molto scuro, molto in tono con il mio carattere invernale e sufficientemente aggressivo per stare bene in una riga geometrica netta. I trucchi di NEVE non sono Bio, ma minerali con una base naturale, di tanto in tanto possiamo trovare pigmenti di sintesi, Cosa non mi piace? L'applicatore in feltro! Ebbene si, se non avete dimestichezza con questa tipologia di trucco, se non amate le righe spesse, abbandonate l'idea di acquistarvi questi eyeliner, perché non sono facili da applicare. Per fortuna neve ha creato una texture molto cremosa e compatta, quasi appiccicosa e per nulla liquida e quindi, con un po' di pazienza, si riesce a fare una riga abbastanza lineare, ma se andate di fretta orientatevi su altro.

OMBRETTI
Ecco, sarà il sole, il caldo, ma dopo secoli sono tornata ad usare anche qualche ombretto e ne ho scelti due NON BIO, ma con una formulazione di quelle che possiamo chiamare accettabile, parlo delle cialde nei colori CLEMENTINE (il più chiaro) e BABYLON di NABLA. Uno è sempre un bel petrolio che si sposa benissimo con L'EYELINER DI NEVE, quindi non contenta della bella riga evidente blu petrolio, sono andata spesso a rinforzarla con questo ombretto alla fine della linguetta, nella parte esterna dell'occhio dove la palpebra mobile incontra quella fissa, e poi spesso ci ho abbinato questo color girasole lucente per ricordarmi che anche la stagione estiva ha qualche cosa che mi piace. Carini, anche se per avere un colore pieno servono più passate
OMBRETTI

Ho usato molto anche alcuni colori della palette essential n.02 di Couleur caramel che ho ricevuto in regalo grazie ad HPS MILANO. E' veramente bella, non tutti i colori sono fortemente pigmentati, ma non sono polverosi e resistono a lungo, tanto che sulla mia palpebra che non è eccessivamente oleosa, riescono a resistermi per circa 4/5 ore senza né affievolirsi, né andarmi sulle pieghe dell'occhio, se sentite la mancanza di un kit completo, interamente naturale e biologico, ve la consiglio.
PALETTE ESSENTIAL N.2

MASCARA
Da quando ho ricevuto in regalo il MASCARA DI MISS W all'evento organizzato da HPS MILANO, ho utilizzato solo lui e sulle mie ciglia funziona abbastanza bene. Ha lo scovolino in silicone, che io amo molto perché riesce a prendere le ciglia fino alle radici senza rischiare di sporcarsi, e perché riesce a pettinarle in modo agevole, ha un colore nero molto intenso e un ottimo potere allungante, l'unica pecca è che non è molto infoltente, ma il risultato finale non mi dispiace. Inoltre non mi cola ed essendo completamente naturale e con una buona percentuale di ingredienti bio, direi che è una cosa ottima. Ve ne parlerò.
MASCARA

BLUSH
Anche questo blush è un regalo che ho ricevuto da HPS MILANO, questa volta del brand COULEUR CARAMEL, si tratta del n.52  ROSE FRANCHEUR un rosa bon ton chiaro completamente MAT che regala al volto un aspetto dolce e sano. Mi piace molto perché si sfuma in modo agevole, non è polveroso e si intona bene con i colori del mio viso. Tutte le polveri usate da questo brand sono micronizzate e per questa ragione rimangono compatte, ma anche ultra soffici.
COULEUR CARAMEL BLUSH


ROSSETTI
Ahhh e qui non è stato facile scegliere, ma direi che i prodotti che ho usato di più solo la PASTELLO LABBRA nel COLORE DELIRIUM, ve ne ho parlato in QUESTO POST, un colore che da carattere e ultra feminile, e il ROSSETTO CHERI di MULAC COSMETICS,  il secondo non è assolutamente un rossetto Bio, ha infatti qualche pigmento di sintesi, ma di base è naturale, quindi sono felicissima di averlo acquistato perché ha un colore molto bello, né troppo fucsia, né troppo rosso, ricorda ALTER EGO DI NABLA, un colore perfetto per me e resiste a lungo, con lui mi basta applicarlo con un pennellino che non sento l'esigenza di contornarlo con una matita labbra per non farlo sbaffare.

E con questo finalmente ho finito ^_^

Nessun commento