Powered by Blogger.

Translate

FINIS TERRE: FONDOTINTA MINERALE PHIBEST [REVIEW]

FONDOTINTA MINERALE PHIBEST PELLI SECCHE MATURE E MISTE

Quando per la prima volta seppi dell'esistenza dei FONDOTINTA MINERALI mi brillarono gli occhi, non solo perché è facile rimanere attratti da qualcosa che non si conosce, ma anche perché l'idea di avere un incarnato curato senza dover sovrapporre alla crema altri prodotti troppo ricchi di ingredienti, mi sembrava una cosa meravigliosa, e lo è a tutti gli effetti, peccato però che dopo aver acquistato quello di Lily Lolo, quello di Neve Cosmetics, Minerale Puro e EveryDay Minerals (si, sono solita insistere), dovetti rassegnarmi all'idea che i fondotinta in polvere libera non facevano al caso mio, li trovavo troppo assorbenti per la mia pelle mista tendente all'asfittica, e mi vedevo evidenziate sia le zone aride del mio viso, sia le rughe di espressione.
E proprio quando mi ero convinta del "mai più", ho conosciuto Francesca di SaluteSicura Bioprofumeria, che dopo aver presentato il FONDOTINTA MINERALE PHIBEST DI FINIS TERRE con parole entusiaste, ho deciso, con tutto lo scetticismo del caso, di ritentare, e mai scelta fu più azzeccata, è stato il fondotinta che mi ha accompagnato per tutta l'estate e che ancora mi farà compagnia a lungo.
FONDOTINTA MINERALE PER PELLI SECCHE MATURE E MISTE


FINIS TERRE è un giovane brand italiano che crea una vasta gamma di trucchi tutti minerali, ricordo che con il minerale non possiamo parlare di prodotti bio, ma, nella maggior parte dei casi, possiamo affermare che sono naturali a tutti gli effetti e quindi privi di ingredienti "soffocanti", FINIS TERRE è uno di questi.
La particolarità di Finis terre è quella di aver creato due tipologie di fondotinta minerale, il PHIBEST, che è quello che ho scelto per me, composto da pochissimi ingredienti ( Mica, biossido di titanio, ossido di zinco e pigmenti minerali a base di ossidi di ferro), e il RUNA, che è sempre un fondotinta minerale in polvere libera, ma oltre alle polveri minerali troviamo anche estratti vegetali dalle proprietà lenitive e addolcenti ( prima o poi lo proverò ).
FONDOTINTA MINERALE PELLI SECCHE MATURE E MISTE

Ma non solo, il PHIBEST, non oso immaginare con RUNA, pur essendo in polvere, una volta a contatto con la pelle, sembra quasi trasformarsi in un fondotinta cremoso, non perdendo però la sensazione di leggerezza, tipica di questo genere di prodotto, e un risultato curato, ma naturale . La meraviglia. Altra particolarità che contraddistingue il PHIBEST dai suoi "colleghi" è il fatto che oltre alle sostanze minerali opache, troviamo un'altra categoria di pigmenti, le MICHE RIVESTITE, ovvero pietre rivestite da piccoli strati di biossido di titanio. 
A seconda del tipo di pietra usata e della sua granulometria, del tipo e delle dimensioni dello strato di biossido di titanio superficiale, questi pigmenti interagiscono con la luce creando una varietà di effetti ottici sorprendenti: interferenza, riflessione, diffusione. 
Noi per Phibest ne abbiamo selezionati alcuni con particolari effetti di riflessione e di diffusione della luce. Li abbiamo poi dosati in maniera tale che avesse luogo in misura appropriata il fenomeno della traslucenza, un effetto ottico che si realizza per diffusione della luce e tale da riuscire ad attenuare la percezione dei particolari sottostanti al fondotinta: la grana e i toni della pelle. In questo modo discromie, piccole rughe e difetti della pelle vengono velati allo sguardo dell’osservatore che percepisce piuttosto un effetto finale uniforme e radioso.
Detto in parole povere cosa significa? Significa che il PHIBEST non ha un finish completamente MAT, come ci si aspetta di solito da un fondotinta minerale, ma grazie a queste particelle microperlescenti, dona la giusta luminosità al volto senza però risultare lucido, anzi la polvere iper sottile si amalgama perfettamente con l'incarnato, e grazie al gioco di luci anche le rughe di espressione risultano meno evidenti.
FONDOTINTA MINERALE PELLI SECCHE MATURE E MISTE


I COLORI a disposizione sono molti, questo è uno dei vantaggi del fondotinta minerale, ci sono quelli consigliati per chi ha un incarnato rosato (contrassegnati dalla lettera C ), neutro ( contrassegnati dalla lettera N), caldo (contrassegnati dalla lettera W) e infine il pescato (contraddistinti dalla lettera P).

Per me ho scelto dapprima il 2W, un colore medio chiaro con una punta di giallo non troppo evidente, poi ho acquistato da ARIEL BEAUTY il numero 2,5N, un beige neutro leggermente più scuro del 2W. Tra i due mi preferisco con il primo, perché pur avendo un sottotono freddo, ho notato che con i fondotinta minerali se sono troppo rosati risulto una simpatica "Peppa Pig", se è troppo giallo sembro itterica, quindi sarebbe perfetto un neutro? Di solito si, ma in questo caso il 2W lo vedo discretamente bilanciato, a volte lo mischio con una punta del 2,5N e mi avvicino ancora di più al colore del mio incarnato.

FONDOTINTA MINERALE PELLI SECCHE MATURE E MISTE

SWATCHES FONDOTINTA PHIBEST


CONSIDERAZIONI:

Dopo tutto quello che vi ho detto si intuisce che con questo fondotinta mi sono trovata benissimo, ho aspettato a lungo prima di recensirlo, perché volevo vedere come si comportava con le temperature autunnali, e per ora dico SI, aggiornerò il post nel caso dovessi notare qualcosa di diverso quando finalmente arriveranno le temperature più rigide. 

Non mi secca la pelle e non mi evidenzia le rughe di espressione. La COPRENZA è modulabile, la definirei medio bassa, riesce ad uniformare molto bene l'incarnato rimanendo naturale e non sembra di essere truccate. Al tatto la pelle risulta molto liscia e levigata. Tuttavia, in estate, è necessario evitare di sovrapporre troppo prodotto perché la perlescenza risulta più evidente, questo probabilmente è dovuto all'interazione con il sudore, ma nulla di così eclatante da non farmelo usare, cercavo semplicemente di ridurne la quantità.
SWATCHES FONDOTINTA PHIBEST
IL PHIBEST 2W sotto la luce del sole applicandone due strati

Ottima anche la durata, su di me rimane perfetto per circa 6/7 ore, poi comincia leggermente ad affievolirsi.

L'ho applicato in diversi modi, sia usando il classico pennello Kabuki, sia con il PENNELLO LINEA PROFESSIONALE "POWDER BRUSH" sempre di FINIS TERRE e sia con la Beauty Blender originale precedentemente bagnata e ben strizzata. Il metodo che ho preferito è sicuramente quello con il Kabuki, perché il POWDER BRUSH di FINI STERRE, pur essendo bellissimo e resistente, ha setole sintetiche molto lunghe e  non riuscivo a dosare bene il prodotto, con la blender diventa quasi un fondo fluido, ma bisogna fare attenzione perché è più difficile stenderlo in modo uniforme, ma picchiettandolo e prelevandone una piccolissima quantità, l'ho trovato comunque funzionale da usare soprattutto di sera quando volevo aggiungere coprenza usandolo in combo con una cipria.

Quello che mi piace in modo particolare è il finish leggermente luminoso e la granulometria molto sottile, è veramente soffice che sembra quasi una sabbia colorata, proprio per questa sua caratteristica, all'inizio, avendo completamente perso la dimestichezza con le polveri,  mi finiva ovunque, anche sui vestiti, poi piano piano sono riuscita a coordinare i movimenti nel modo giusto e l'ho trovato anche pratico,  basta applicarne un velo che non costringe necessariamente ad usare altri prodotti, a volte infatti applicavo solo lui, senza né correttori o blush.
SWATCHES FONDOTINTA PHIBEST

SWATCHES FONDOTINTA PHIBEST

Tutto perfetto? Ovviamente la perfezione non è di questo mondo, ma soprattutto non esisterà mai un cosmetico o un trucco che vada bene per tutte le esigenze, il FONDOTINTA PHIBEST di FINIS TERRE lo sconsiglierei in estate, a chi ha una pelle che si lucida molto, sono certa che la sua leggera perlescenza non verrebbe apprezzata e non è molto "assorbente",  inoltre non riesce completamente a nascondere in modo perfetto i pori dilatati, ma rispetto ad altri fondotinta naturali fluidi, se si applica muovendo il pennello in modo circolare e si insiste nelle zone, riesce a mimetizzarli molto bene, per il resto non trovo null'altro da dire, mi sento affermare che il fondotinta PHIBEST è la soluzione per chi non vuole rinunciare ad avere un fondotinta leggero composto da pochi ingredienti, senza vedersi  evidenziate le rughe di espressione o, ancora peggio, dover convivere con l'anti estetico effetto "polveroso" sulla pelle.

Il phibest sembra riuscire a coniugare i vantaggi del fondotinta minerale (leggerezza, vasta scelta di colori, impalpabilità, lunga durata del prodotto) con quelle del fondotinta fluido (idratazione e senso di confort), è il PRIMO FONDOTINTA MINERALE che consiglierei anche ad una PELLE SECCA E UNA PELLE MATURA, PERFETTO ANCHE PER UNA PELLE MISTA, non segna e questo lo rende davvero unico nel suo genere.



INFORMAZIONI UTILI


FINIS TERRE: SITO WEB

REPERIBILITA': SALUTE SICURA BIOPROFUMERIA E ARIEL BEAUTY

PREZZO CONSIGLIATO: 16,80 PER 8 gr di prodotto






Nessun commento