Powered by Blogger.

Translate

SILKY DUST FINIS TERRE (REVIEW E SWATCHES)


NUOVO FONDOTINTA MINERALE SILKY DUST di FINISTERRE? Vi dico, mettetevi comodi, perché ciò che mi diverte recensire, genera milioni di parole, vi ho avverti!

Più di un anno fa, grazie a Francesca di SaluteSicura Bioprofumeria, venni a conoscenza del fondotinta PHIBEST sempre di Finis terre, scettica, come lo sono sempre quando torno ad acquistare un fondotinta minerale, ero convinta che presto lo avrei risposto nel cassetto e che ne avrei fatto un uso sporadico, mai sensazione fu più lontana da ciò che realmente accadde, riuscì , pensate, nell'impresa impossibile di farmi smettere di acquistare fondotinta in modo compulsivo, e possiamo gridare al miracolo! E ora cosa ci combina FINIS TERRE? Ne crea uno nuovo che sulla carta ha tutte le caratteristiche per essere, ancora una volta, innovativo.

Ma prima una dovuta premessa, i fondotinta minerali sono BIO? NO! Perché semplicemente sono composti da minerali e i minerali non sono vegetali, allora perché io lo uso? Perché ve ne parlo in questo spazio "monotematico" dedicato alla biocosmesi e al bio make up? Perché nel caso di Finis Terre, il prodotto contiene tutti ingredienti non invasivi per la pelle ed esclude quelli non dermoaffini come siliconi, petrolati ecc... quindi, passatemi il termine, siamo di fronte ad un cosmetico decorativo interamente "naturale".

PERCHÉ SCEGLIERE I FONDOTINTA MINERALI?

  • Perché essendo in polvere durano anche a lungo, non si è ossessionati dal PAO che consente abbondantemente di terminarlo entro i tempi consigliati;
  • Perché leggeri, le polveri si appoggiano sul viso e non vanno a sovraccaricare eccessivamente la pelle
  • Perché si riesce con facilità a creare il colore adatto a noi, le polveri possono essere miscelate tra loro con più facilità rispetto ai fondotinta cremosi;

COSA HANNO DI PARTICOLARE I FONDOTINTA MINERALI DI FINIS TERRE?

Che sono diversi, diversi per l'attenta ricerca dei minerali che li compongono, diversi perché formulati in modo tale che coniugano il comfort di un fondotinta cremoso (non evidenzia pellicine, non segna le rughe di espressione, è facile da stendere) con la "leggerezza" tipica dei fondotinta minerali che non vanno a sovraccaricare la pelle e quindi ad appesantirla. Diversi perché si adattano a tutte le tipologie di pelle, comprese quelle MATURE E SECCHE, si siamo di fronte ai primi fondotinta in polvere libera che può amare anche chi ha una pelle arida e secca in superficie (PELLI ASFITTICHE MI ASCOLTATE?).


Il SILKY DUST? Fa ancora di più!

Basta guardare le sue CARATTERISTICHE:
  • FORMULAZIONE:  INCI semplice costituito da BIOSSIDO DI TITANIO, MICA (proveniente da cave spagnole) , 4 pigmenti minerali e il CETYL RICINOLEATE, che è un VEGETALE che deriva dall'olio di ricino che funge da "collante" ed emolliente e rende le POLVERI MENO VOLATILI (J'adore!);
  • TEXTURE: fondotinta che si presenta in polvere libera, ultra sottile, sembra sabbia che a contatto con la pelle diventa CREMOSO, si avete capito bene, sembra un fondotinta cremoso, ma leggero come sono leggeri i fondotinta minerali;
  • FINISH: LEGGERMENTE LUMINOSO, in ambienti chiusi o all'ombra, il finish sembrerà un semi matt, alla luce del sole diventa leggermente glow e a mio avviso, molto elegante. Ma non pensate assolutamente che lucidi, no, dona proprio un aspetto discretamente radioso (molto più delicato rispetto a quello che donava il PHIBEST), che diventa veramente versatile e bello;
  • COLORI che si adattano a diversi incarnati perché tendono a fondersi con la pelle.
  • DURATA: ALTA, ho notato che resiste anche più di 8 ore, senza aver applicato nessun primer.
  • COPRENZA: MEDIA, può essere stratificato senza rischiare effetto "poltiglia" o "mascherone".
Il packaging minimal è dotato di un sifter praticissimo che impedisce alle polvere di disperdersi dopo la sua chiusura.


COLORI: 
CAMPIONI

Attualmente in gamma sono presenti 7 colorazioni, che pensano ai sottotoni neutro neutro e neutro- freddi ( 1N, 2N, 2,5 N, 3N) e caldi (2W,  2,5W e 3 W), io ho scelto per me il 2 N- LIGHT NEUTRAL, ma grazie ai tester che mi ha gentilmente prestato Francesca di SaluteSicura Bioprofumeria, sono riuscita a vedere dal vivo e a fotografarvi altre 4 tonalità.

COLORI PER SOTTOTONI NEUTRO O NEUTRO FREDDI


CAMPIONI
Dall'alto verso il basso
2 N
2,5N
3N

  • 1N- FAIR NEUTRAL: per incarnati MOLTO CHIARI dal sottotono freddo
  • 2N- LIGHT NEUTRAL: per incarnati chiari dal sottotono neutro-freddo, ha una punta di rosa


CAMPIONI

  • 2,5N- OVER LIGHT NEUTRAL: per incarnati medio chiari con sottotono neutro


CAMPIONI

  • 3N-  MEDIUM NEUTRAL: per incaranti medi con sottotono neutro


CAMPIONI
COLORI PER SOTTOTONI CALDI (Punta di giallo evidente)
CAMPIONI
IN ALTO:  2,5W
IN BASSO :3W


  • 2W- LIGHT GOLDEN: per incarnati chiari dal sottotono caldo
  • 2,5W- OVER LIGHT GOLDEN: per incarnati medio chiari sottotono caldo


CAMPIONI


  • 3W: MEDIUM GOLDEN: per incarnati medi sottotono caldo



CAMPIONI

per la mia tonalità dal sottotono freddo e un sovrattono che definirei beige, perfetto per me sarebbe stato il 2,5N, ma riesco ad usare anche il 2N scaldandolo con un po' di cipria.


CAMPIONI






CONSIDERAZIONI:

Non mi è servito molto tempo per capire e recensire questo fondotinta, perché ci si familiarizza in un attimo, complice anche il lungo uso che ho fatto del PHIBEST (click), ma sono certa che per chi acquisterà e proverà per la prima volta un fondotinta minerale di FINS TERRE, rimarrà stupito dalla sua particolarità e, ripeto, UNICITA', non esistono in commercio, e vi assicuro che ne ho provati tanti, fondotinta minerali in polvere libera simili.

Il SILKY DUST di FINIS TERRE verrà particolarmente apprezzato da chi cerca un cosmetico decorativo non occlusivo, non comodegeno e facile da lavorare, al contrario di altri fondotinta minerali in polvere libera che necessitano di una pelle molto idratata e di essere lavorato con attenzione, IL SILKY DUST è pratico, veloce, NON SECCA LA PELLE, ed è facilissimo da stendere, basterà versare il quantitativo di prodotto nel tappino e lavorarlo sul viso con un pennello attraverso movimenti circolari, in un attimo si fonderà con la pelle senza creare antipatici stacchi. Ho provato ad applicarlo anche senza aver ben idratato la base, proprio per testarlo anche in condizioni di "stress" e non delude, sembra quasi idratante e vellutato, lascia la pelle come seta, da qui il nome SILKY DUST.

Altra cosa che ho apprezzato tanto è che, una volta steso, sembra di avere applicato un fondotinta cremoso che va a "riempire" le rughe di espressione e i pori dilatati, basta infatti lavorarlo con un pennello kabuki con setole sintetiche tagliate piatte (vi consiglio di acquistare i loro pennelli perché sono resistenti, belli e funzionali) attraverso movimenti circolari e ha un effetto ottico levigante molto interessante. Altra particolarità è il finish, leggermente luminoso, anche se in ambienti chiusi sembra quasi un semi matt, ma nel movimento e se toccato dai raggi del sole fa splendere la pelle in modo delicato, che anche in questo caso viene in aiuto alle pelli mature, segnate e spente, perché i finish leggermente glow, otticamente minimizzano i segni della vecchiaia (che brutta cosa).

La coprenza è leggermente modulabile, possiamo scegliere di applicarlo in piccole quantità con un pennello con setole più morbide e meno fitte rispetto ad un kabuki, e vedrete un viso omogeneo senza però essere eccessivamente coprente, oppure usare il classico kabuki, meglio, ripeto, se le setole sono tagliate piatte, e otteniamo maggiore coprenza che però secondo me non arriverà mai ad essere ALTA, perché se stratifichiamo in modo eccessivo, la sensazione "effetto seconda pelle" rimane, ma otticamente mi sembra che diventi troppo vistoso e leggermente perlato come finish che a me piace meno, ma anche qui si va a gusto, e secondo me incide molto anche il colore che andiamo a scegliere, il 2N ha questa punta di rosa che sul mio incarnato, esagerando con la sovrapposizione, mi rende il volto leggermente grigio, e magari il motivo è solo legato a questo.
CAMPIONI

La durata è eccellente, anche nelle giornate più calde, il fondo aderisce benissimo al viso e resiste fino a sera, l'unico intervento che ho dovuto fare con 25 gradi esterni, è quello di opacizzarlo con un po' di cipria nella zona T a metà giornata, ma non perché unge il viso, ma perché quando sudo, tendo a lucidarmi io e ho il desiderio di avere una polvere più assorbente nelle zone critiche. E anche qui mi ha sorpreso, perché anche sovrapponendolo con altre polveri, continua a non fare strato, se ci pensate è una assoluta rarità.

Le polveri sono sottilissime, davvero tanto, ma non svolazzano quasi per niente, la presenza del vegetale messo nella formulazione fa la differenza.


PHIBEST O SILKY DUST?


DIFFERENZE:

  • Formulazioni leggermente diverse, nel SILKY DUST è presente il vegetale, nel PHIBEST sono presenti sono minerali
  • TEXTURE: il SILKY DUST a contatto con la pelle lo sento più cremoso, il PHIBEST, pur non seccando, pur essendo adatto anche ad una pelle secca e matura, è più "asciutto";
  • FINISH: entrambi leggermente luminosi, ma nel PHIBEST sono evidenti delle microperlescenze che lo rendono secondo me più glow del SILKY DUST che rimane più delicato e vellutato;
  • COLORI: sono diversi, le colorazioni pensate per i sottotoni neutri nel PHIBEST sono più grigi (calcolate che non li ho provati tutti, ma avevo il 2,5 N ed era più grigio), il SILKY DUST nelle tonalità chiarissime come l'1N e il 2N, hanno una punta di rosa più evidente, nel complesso mi sembra che le nuove colorazioni dal 2,5 N in su e quelle con sottotono giallo, hanno una base più aranciata confrontati con le stesse numerazioni dei "cugini"
Entrambi adatti a tutte le tipologie di pelle, calcolate solo che il PHIBEST è più assorbente e magari una pelle mista grassa, che però ama l'effetto glow,  potrebbe apprezzarlo di più.

CONCLUSIONI:

Mi piace! Nonostante sono una pigra, non lo trovo scomodo, concilia perfettamente con le esigenze della mia pelle mista tendente all'asfittica (quindi leggermente arida in superficie) ed è pratico anche da usare quotidianamente quando andiamo di corsa.
Lo trovo particolarmente adatto per una pelle mista, secca, matura e spenta, ad una pelle che si lucida molto consiglio di opacizzarlo con della cipria.




INFORMAZIONI UTILI
FINIS TERRE: Sito ufficiale

PREZZO CONSIGLIATO: € 26,80 per 8 gr di prodotto (attualmente in promo lancio ad € 22,78)

REPERIBILITÀ:  SALUTESICURA BIOPROFUMERIA che si trova a Città della Pieve (PG) , Francesca, la proprietaria,  è energia e competenza, se capitate in questo bel comune in Umbria, passateci. Oppure presso in tutti i rivenditori autorizzati

ULTERIORI INFORMAZIONI: made in Italy 




Nessun commento