Translate

BRIGHTENING ESSENCE- FABER ORGANIC [FLASH REVIEW]

BRIGHTENING ESSENCE FABER ORGANIC



ESSENCE o non ESSENCE, questo è il dilemma, pensarono le malate di prodotti per la cura della pelle.


Non nascondetevi, quanti di voi con l’arrivo della “moda” della skincare routine coreana fanno confusione tra Tonico, Essence, Siero? E se ci mettiamo le Mist o i Booster? Addio!


Io sono una cara amica della skincare nostrana, e vi dirò che al di là dei nomi, guardo l’INCI, come ho guardato la composizione di questa bella creatura nata in casa FABER ORGANIC.


FABER ORGANIC meriterebbe una presentazione estesa, ma vi dico che è una piccola realtà italiana che non si è risparmiata in ricerca e sviluppo, i cosmetici di FABER ORGANIC non sono affatto banali, e nel periodo in cui nascono continuamente nuove realtà, trovare INCI diversificati, non è assolutamente semplice. Spesso, infatti, gli stessi laboratori vendono le proprie formulazioni a più aziende, sta a noi osservare e scegliere e capire quando si tratta di vere novità o il solito cosmetico a cui è stato magari cambiato un solo estratto.


Aggiungo che tutti i cosmetici di FABER ORGANIC sono certificati AIAB, sono NICHEL TESTED e testati anche sui metalli pesanti, un piccolo laboratorio attento all'ambiente e a noi consumatori, uno dei pochi brand made in Italy lussuosi non solo per il prezzo, ma anche per la sostanza.


DI COSA SI TRATTA? Di una lozione che amo usare subito dopo la detersione, ma volendo può essere usata dopo il tonico e prima di un siero, ma di fatto a me bastava lui prima di applicare la mia emulsione. Il segreto sta sempre lì: ASCOLTARE la propria pelle, ed è vi assicuro l’esercizio più difficile da fare, servono errori, costanza, pazienza e calma.


La mia pelle, per esempio, ama pochi cosmetici, se sovrapponessi mille cose, l’andrei a peggiorare, ma ovviamente ognuno di noi è una storia a sé.


A COSA SERVE? A base acquosa, dalla texture leggermente viscosa, la ESSENCE di FABER ORGANIC è un pool di attivi interessanti e non banali. 

Promette di idratare, illuminare e di favorire il rinnovamento cellulare grazie alla sua leggera azione esfoliante.


Contiene:

  • BROMELINA: Enzima estratto dall'Anas, levigante, effettua una leggera azione esfoliante.
  • ACIDO IALURONICO, contrasta la disidratazione cutanea in quanto forma un film invisibile sulla pelle in grado di bloccare l'evaporazione dell'acqua;
  • una MISCELA DI TÉ ORIENTALI, contiene foglie di cachi, corteccia di cannella, artemisia giapponese, crisantemo. frutta cinese di mela cotogna e foglia di tè verde. Ricchissimi di sostanze funzionali.
  • OLIVELLO SPINOSO, contiene alte percentuali di VITAMINA C
  • BIOLIQUEFATTI DI ARANCIA (Ricco di VITAMINAC ), MELOGRANO, UVA. Adoro i bioliquefatti, un tempo si trovavano raramente nelle formulazioni cosmetiche, adesso si è maggiormente compreso la loro preziosità. I Bioliquefatti sono dei principi attivi a base acquosa che vengono ricavati senza l'utilizzo di solventi o olio. A seconda del frutto, si utilizzano procedimenti diversi, ma di fatto rispetto ai normali estratti sono maggiormente biodisponibili e penetrano con più facilità grazie al fatto che sono a basso peso molecolare.
  • CRUSCA DI GRANO, ricco di Omega 3 e 6 è un potente anti ossidante.

.

COSA HO NOTATO? Ho terminato questo cosmetico secoli fa, ma avendolo da poco acquistato nuovamente, volevo parlarvene. Questa lozione ottiene il meglio di sé quando viene picchiettata sul viso con le mani, la pelle risulta luminosa e compatta, non appiccica e non appesantisce e regala quel surplus in più al trattamento diurno scelto. Si assorbe molto velocemente e la trovo adatta ad ogni tipologia di pelle, su una pelle mista/grassa può tranquillamente sostituire il siero, perché dona una bella idratazione, pur rimanendo impalpabile.


Nessun commento